Saldatura TIG e a filo continuo

La Saldatura TIG è un procedimento di saldatura ad arco con elettrodo infusibile (di tungsteno), sotto protezione di gas inerte, che può essere eseguito con o senza metallo di apporto. Si tratta di uno dei metodi più diffusi, fornisce giunti di elevata qualità e richiede operatori altamente specializzati.

La carpenteria metallica Poppi Srl, sita in provincia di Ferrara, ma attiva anche nelle zone di Bologna e Imola, fornisce un servizio di saldatura TIG e a filo continuo di metalli come: ferro, acciaio inox, alluminio operando sempre conto terzi. 

Il nostro reparto saldatura è attrezzato con 8 postazione di saldatura a filo e TIG, nel quale si realizzano dal più piccolo particolare di arredamento al grosso impianto industriale. Dopo il taglio, per l’eventuale sbavatura e satinatura delle lamiere, siamo dotati di una satinatrice con larghezza 1,5 mt.

Siamo in grado di certificare le saldature secondo la norma EN 1090-1:2009+A1:2011 e i nostri saldatori sono tutti in possesso del patentino per la saldatura di ferro, inox e alluminio. 

Contattaci per richiedere preventivi gratuiti comprensivi di prezzi personalizzati!

Saldatura-tig-bologna-imola
Saldare-a-filo-continuo
Carpenteria-metallica-saldatura-ferro-bologna
Saldatura-acciaio-inox-bologna

Saldatura TIG: procedimento

La saldatura ad arco con elettrodo infusibile e protezione di gas inerte (comunemente chiamato più brevemente TIG) è un procedimento di saldatura autogena in cui il calore viene prodotto da un arco che scocca tra un elettrodo che non si consuma ed il pezzo da saldare.

L’elettrodo è di tungsteno o leghe di tungsteno: materiale ad altissima temperatura di fusione, con ottime proprietà di emissione termoionica la quale viene sfruttata per facilitare il funzionamento dell’arco elettrico.

La saldatura viene eseguita portando a fusione i lembi del pezzo da saldare, eventualmente, realizzando il giunto anche con bacchette di materiale d’apporto.

L’elettrodo, il bagno, l’arco, la bacchetta di materiale d’apporto e le zone adiacenti del pezzo sono protetti dalla contaminazione atmosferica da un flusso di gas inerte che fuoriesce dalla torcia.

Il procedimento di saldatura TIG si adatta a qualsiasi posizione di lavoro e può essere applicato anche su lamierini di pochi decimi di mm di spessore.

Saldare-alluminio-imola
Preventivi-saldatura-metalli-imola
Leghe-tungsteno

Saldatura TIG: applicazione

Il processo TIG risulta essere molto utilizzato per la realizzazione di giunti di elevata qualità su materiali sensibili al riscaldamento imposto dalla saldatura. Data invece la limitata produttività, viene raramente utilizzato per eseguire il riempimento di giunti di elevato spessore.

Con la saldatura TIG si saldano perfettamente tutti i tipi di acciai al carbonio, bassolegati, legati, inossidabili, le leghe di nichel, l’alluminio e sue leghe, il rame e sue leghe, il titanio, il magnesio, ed altre leghe non ferrose.

Tale procedimento è ottimo per saldare spessori di qualche millimetro, poiché la sua sorgente termica, intensa e concentrata, permette discrete velocità di saldatura e consente, quindi, di fondere i lembi senza eccessivi pericoli di sfondamento; inoltre la possibilità di utilizzare corrente modulata accresce ancora queste caratteristiche.

Contattaci per richiedere preventivi gratuiti. Siti in provincia di Ferrara, operiamo anche tra le zone di Bologna e Imola.

Prezzi-saldatura-tig-bologna
Discrete-velocita
Conto-terzi-imola

Saldatura a filo continuo

In molte lavorazioni industriali si rende spesso necessario effettuare una saldatura di precisione tra due parti metalliche. Per realizzare questo tipo di operazione, è opportuno utilizzare un apposito strumento ovvero una saldatrice. In commercio ne esistono vari tipi, a seconda delle esigenze specifiche e del tipo di lavorazione da effettuare. Tra quelle che consentono di lavorare in maniera veloce ed efficace, sfruttando una specifica tecnologia, c’è la saldatrice a filo continuo.

Una saldatrice a filo continuo (comunemente nota solo come saldatrice a filo) è un tipo di saldatrice che consente di realizzare una saldatura senza dover cambiare l’elettrodo. Questo attrezzo deve il suo nome al fatto di utilizzare un filamento per creare il bagno di saldatura, rendendo l’intero processo di lavorazione economico ed efficace.

La saldatrice a filo viene impiegata principalmente per realizzare piccole e grandi saldature, in qualsiasi ambito tale lavorazione si renda necessaria: dalle carrozzerie per auto agli infissi e i serramenti di abitazioni private o locali pubblici, passando per l’assemblaggio di strutture in metallo di medie e grandi dimensioni.

In generale, le saldatrici a filo continuo funzionano in maniera molto semplice: tra il punto da saldare e il filo dal quale verrà ottenuto il bagno di saldatura si crea un piccolo arco elettrico, grazie al generatore che alimenta la torcia. Per rendere l’intero processo efficace e sicuro, la torcia emette anche un gas che protegge tutte le parti coinvolte nell’operazione di saldatura, evitando che il bagno di saldatura in uscita dalla torcia, una volta a contatto con l’aria, vada incontro ad una rapida ossidazione che può compromettere, anche in maniera irreparabile, il risultato finale. In aggiunta, l’azione protettiva del gas previene la formazione di scorie.

In base alle caratteristiche del gas, è possibile distinguere due diversi tipi di saldatura: MIG e MAG. Si tratta di due sigle che stanno, rispettivamente, per Metallic Inest Gas e Metallic Active Gas. Nel primo caso, la saldatrice utilizza un gas inerte (una miscela di Argon e anidride carbonica) e può essere impiegata per saldare le leghe leggere, l’acciaio inox e il rame. Nel secondo caso, invece, dalla torcia viene emessa solo anidride carbonica che svolge un ruolo attivo all’interno del processo di saldatura; è ideale per saldare tra loro l’acciaio ed il carbonio.

1
2
3